Nell’ambito del progetto GRUNDTVIG Lifelong Learning Programme della durata di due anni, Hungarobox – Survey of Hungarian online glossaries and vocabulary excercises è nato un glossario in sei lingue: ungherese, inglese, estone, finlandese, tedesco, italiano.

L’obiettivo del progetto è stato raccogliere i termini e le espressioni più frequenti durante l’uso della comunicazione elettronica quotidiana. Il glossario attuale intende costituire un modello per uno sviluppo futuro di un dizionario più ampio. Oltre alle lingue madri dei partner partecipanti al progetto è presente anche l’inglese. La sua presenza – oltre che a essere una delle lingue ufficiali del progetto – aiuta l’utente del glossario nell’identificazione dei termini ungheresi e nella differenziazione dei significati.

Il glossario della comunicazione elettronica di base di lingua ungherese è stato creato soprattutto per gli apprendenti adulti della lingua ungherese come lingua straniera al livello B1–B2, nell’ambito del Programma Lifelong Learning (LLP). L’obiettivo principale del glossario è dare uno strumento agli apprendenti che, tramite l’acquisizione dei termini e della loro definizione, sviluppa la capacità comunicativa e aiuta nell’uso del computer, del cellulare e d’internet in lingua ungherese.

Il vocabolario che in totale contiene 365 voci nel caso di ogni lingua dà l’equivalente (e non la traduzione) nelle lingue in cui viene tradotto il lemma, che nel caso del tedesco e dell´italiano sono completati dagli articoli.

Informazioni utili per l’uso del glossario

Oltre agli equivalenti nelle lingue straniere, l’apprendente può trovare le seguenti informazioni relative ai termini ungheresi:

  • l’equivalente della parola viene seguito dalla classificazione (verbo, sostantivo o aggettivo) del termine ungherese;
  • il vocabolario nel caso dei verbi indica le forme della terza persona singolare al passato e la forma dell’imperativo, oltre alle reggenze dei verbi; per esempio: archivia qca, spostare qca, rinomina qca, imposta qca, ecc.;
  • nel caso dei sostantivi l’utente trova l’accusativo, il plurale e il suffisso possessivo della terza persona singolare;
  • ogni voce è completata da una definizione.

 Suggerisci una parola.

Che parola vorresti aggiungere al glossario ICT? Così il glossario conterrà 365 parole, una per ogni giorno dell’anno. Suggerisci qui la tua parola.